ROOT-Sim

Ricerca e Sviluppo di un middleware per la simulazione ad alte prestazioni.
hpdcs.github.io/ROOT-Sim

Anno: 1987 – ongoing
Progetto: Ricerca e Sviluppo
Cliente: --

Condividi

Il ROme OpTimistic Simulator (ROOT-Sim) è un middleware di simulazione per ambienti paralleli e distribuiti sviluppato in tecnologia C/POSIX. Supporta in maniera del tutto trasparente i meccanismi associati alla parallelizzazione dei modelli di simulazione (ad esempio, l'allocazione degli oggetti sui differenti nodi computazionali) ed alla sincronizzazione ottimistica (ad esempio, la capacità di ripristinare uno stato d'esecuzione precedente).

Il modello di programmazione offerto da ROOT-Sim consente allo sviluppatore del modello di utilizzare poche e semplici funzioni di callback—in totale, le API di ROOT-Sim sono costituite da tre sole funzioni. In questo modo, chi scrive il modello può concentrarsi sulle peculiarità dello stesso, piuttosto che sulla difficoltà di interazione con il middleware che dovrà supportarne l'esecuzione.

Lo sviluppo di ROOT-Sim nasce come un progetto di ricerca universitario nel 1987. Attualmente, il suo sviluppo viene portato avanti in maniera congiunta da Lockless S.r.l. e dal gruppo di ricerca High Performance and Dependable Computing Systems group del Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale, Sapienza, Università di Roma.

PANACEA Node Architecture

ROOT-Sim è un middleware di applicazione generale: la sua semplice API consente di eseguire in maniera efficiente modelli che provengono da un vasto numero di campi, come l'economia, la medicina, le telecomunicazioni, o le scienze sociali. Quando è stato utilizzato con varie applicazioni reali, ROOT-Sim ha spesso mostrato la capacità di offrire uno speedup superlineare. (La figura seguente è presa da questo articolo.)

PANACEA Node Architecture